Corte Futura
Cascina Merlata

Corte Futura

La Corte diventa il cuore verde protagonista di un nuovo complesso residenziale all’interno dell’area oggetto di trasformazione urbana nel giovane quartiere di Cascina Merlata, Milano

#gardendesign
#spaziopubblico

Luogo: Milano
Anno: 2021


Il contesto

L’area di progetto è parte di un nuovo complesso residenziale localizzato nel quartiere frutto di rigenerazione urbana dell’area di Cascina Merlata, settore nord-ovest di Milano. Il grande progetto urbanistico è finalizzato alla riqualificazione territoriale di un’estesa area periferica, attraverso l’insediamento di funzioni residenziali, commerciali e direzionali ma anche di tipo culturale, ricreativo, di servizio alla persona.

La richiesta

L’esigenza di creare un luogo piacevole da attraversare e vivere per i nuovi abitanti del quartiere prevede la definizione di nuovi spazi pubblici e privati attraverso l’inserimento di aree verdi più o meno permeabili.

Il progetto

L’intervento prevede la caratterizzazione dello spazio secondo diversi ambiti progettuali:
La Corte interna: Il Liquidambar è stato scelto come esemplare arboreo da collocare all’interno della corte differenziandosi per le sue dimensioni rispetto alla vegetazione circostante. Specie autoctona, racconta il passaggio delle stagioni attraverso la tipica colorazione autunnale delle sue foglie e la perdita nella stagione invernale. Fasce di arbusti e perenni ad altezza crescente si sviluppano insieme alle aiuole come cuscini verdi impenetrabili fatti di erbacee e piccoli arbusti. Le specie d’ombra scelte hanno fogliame dal verde scuro al verde acido, striature e fioriture violacee e gialle. Sbordano irregolarmente sulla pavimentazione conferendo un aspetto morbido e leggero.
Il Filtro tra giardini pubblici e privati: Le aree che confinano con le aiuole della corte interna sfruttano la fascia alta arbustiva per godere di maggiore privacy, rilievi di terra di diverse altezze fungono da filtro fra piazza pubblica e giardini privati.
Il Verde di confine e d’ingresso: Il confine e le parti esterne alla corte sono pensati come filtri sul condominio che degradano in altezza da arbusti e piccoli alberelli fino a perenni e tappezzanti. I colori riprendono i toni delle specie della corte interna, dal viola al verde. Sul bordo esterno, una recinzione leggera in ferro delimita l’area del lotto adiacente. La bordura lineare mista dell’ingresso accompagna il dislivello proteggendo la parte più ravvicinata all’edificio. Da uno strato misto di piante erbacee ed arbustive basse e medie fiorite emergono alcuni esemplari arborei più alti. Le fioriture dalle tonalità gialle e bianche, insieme alle spighe dorate delle graminacee riprendono le sfumature delle foglie della corte interna. La bordura lineare con perenni e graminacee abbraccia lunghe sedute nella zona dell’ingresso.


Progettisti: Atelier delle Verdure
Incarico: Progetto definitivo ed esecutivo
Cliente: InvestiRE SGR; D&D s.r.l.
Collaboratori: Alessandra Battaglini