Giardino
Lea Garofalo


Uno dei primi Giardini Condivisi di Milano, realizzato con interventi leggeri in più fasi e oggi ancora attivo, grazie alla collaborazione attiva della cittadinanza

#autocostruzione
#giardino di comunità
#orto
#spazi pubblici

Luogo: Milano
Anno: 2011, 2017


Il contesto

Il progetto di riqualificazione dell’area verde di viale Montello, oggi Giardino Comunitario Lea Garofalo, nasce dalla volontà di restituire ai cittadini un angolo di verde prezioso nel centro della città di Milano.
L’area, dopo essere stata sede della Piccola Scuola di Circo, era rimasta in stato di abbandono per alcuni anni.

L’associazione Giardini in Transito, che ha ottenuto la gestione dell’area dal Comune di Milano, stipulando la convenzione dei “Giardini Condivisi”, lavora in un’ottica di integrazione tra le comunità -il giardino è ai margini del quartiere cinese-, di condivisione del lavoro realizzando una rete coinvolgente di varie realtà che sono impegnate in ambiti sociali, culturali e artistici.

Il progetto

La riqualificazione del giardino è stata realizzata in due fasi di intervento.
Nel 2011, in seguito alla riqualificazione ambientale, sono state progettate e realizzate in autocostruzione la passerella, le sedute e le vasche in legno per la coltivazione affidata alla cittadinanza.
Successivamente sono state aggiunte strutture di supporto all’attività di giardinaggio, quali box per il compostaggio e capanni per gli attrezzi, e un orto coltivato a scopo di attività terapeutica e didattica da associazioni italiane e cinesi, onlus e centri di aiuto per la salute.
La seconda fase del progetto -2017- risponde all’esigenza di ampliamento della fruizione con la costruzione di un playground per il basket e piattaforma per eventi/concerti, l’impianto di illuminazione pubblica e la costruzione di una pergola in legno.
Il Giardino Comunitario Lea Garofalo è oggi un bene comune, luogo di memoria, di condivisione e di esercizio di serena convivenza.


Progettisti:
Atelier delle Verdure con M. Manca (fase 1), con V. Strambio e G. Mozzanica (fase 2)
Incarico:
Progetto preliminare, definitivo, esecutivo, direzione lavori
Cliente:
A.P.S. Giardini in Transito
Sponsor:
2011: Vivai Borromeo, Cooperativa sociale Demetra, Irritec. 2017: Fondazione Cariplo, Gruppo Uvet
Superficie:
2800 mq

RSS
Facebook
Twitter
Instagram
Houzz